Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Windows 8: prime impressioni


All'inizio, inutile negarlo, siamo rimasti un po' interdetti; per la prima volta nella nostra oramai lunga esperienza (sigh...), un sistema operativo ci lasciava disorientati; il senso di smarrimento era amplificato dal fatto che mamma Microsoft è sempre stata molto conservativa e molti aspetti dei suoi sistemi operativi erano eredità delle primissime versioni di windows; le icone, il menù start e tutto l' "arredo" delle precedenti edizioni non c'era più, sostituito dall'... inferno; l'ambiente abituale presente fin dai tempi di windows 3 non c'era più, sostituito da una pletora di mattonelle colorate (tiles); il pc sembra diventato un enorme telefonino, non a caso infatti l'interfaccia è praticamente la stessa di quella presente nei Nokia Lumia; tutto è pensato privilegiando la user-experience touch, penalizzando così l'accoppiata tastiera-mouse, dispositivi che hanno dominato la scena sui pc fin dalla loro apparizione, oramai più di 30 anni fa.
Passato il momento di (giustificato) imbarazzo, gradualmente si apprezzano anche i lati positivi del nuovo SO, che non sono pochi, anzi... L'installazione è nettamente più veloce, la fase di riconoscimento ed installazione della periferiche hardware avviene con grande precisione ed efficacia.
Una volta installato, il SO provvede a creare una utenza, ed in questa fase ci si può confondere tra le utenze Microsoft, con utenza sincronizzata nel web, ed utenti locali, senza sincronizzazione; questo passaggio secondo noi non è del tutto chiaro e può confondere gli utenti.
Dopo aver creato l' utente, windows è pronto e si apprezza la velocità di avvio, nettamente migliorata; come detto l'approccio è cambiato radicalmente e del vecchio windows non c'è più traccia, almeno in questo prima livello; tutto è concepito per essere utilizzato in uno schermo touch, computer, telefono o tablet, tutti insieme appassionatamente...
Il senso di disorientamento si accresce aprendo una finestra e constatando che la bella interfaccia aero di vista/windows 7 non c'è più; via le trasparenze, via le sfumature; tutto è più spartano, "squadrato"; la scelta di Microsoft è stata davvero radicale e al motto di "il mondo è pronto", sono state attuate scelte che potrebbero non piacere a tutti, ma che potrebbero portare microsft a dominare in campi dove ora insegue a grande distanza.
Vinta l'iniziale diffidenza, ci si accorge piano piano che windows 8 è in realtà un grande sistema operativo: veloce, stabile, moderno in tutto; con nostro grande sollievo anche il desktop e tutto l' approccio "old style" fatto di risorse del computer e cartelle, era presente, salvaguardando la produttività di chi con il pc ci lavora; piano piano poi, familiarizzando con il sistema operativo, ci si accorge di quanto sia valido, e di quanto profonde siano state le modifiche apportate, consentendo un radicale cambiamento; chi dal pc si aspetta lo stesso ambiente del tablet o del telefonino ci si troverà subito bene; l'interfaccia,più sobria, dona la stessa piacevole sorpresa che ci regala una trattoria rustica nell'arredo ma grande nei piatti..

Per le aziende? forse (ancora) no...

Windows 8 è un sistema maturo in grado di regalare soddisfazioni agli utilizzatori domestici, mentre il discorso cambia per un utilizzo aziendale, campo in genere restio alle rivoluzioni "copernicane"; in questo ambito, a nostro parere, windows 8 farà più fatica ad imporsi, a meno di non trovare repsonsabili IT particolarmente illuminati e appassionati delle novità che, per nostra esperienza, sono piuttosto rari.
Secondo noi, la produttività con Windows 8 potrebbe essere rallentata, in quanto il motore a finestre è posto ad un livello più basso rispetto alle precedenti versioni.

Per tutti? forse no...

Anche in ambito domestico, windows 8 potrebbe suscitare pareri discordanti, specie nelle persone meno avvezze ai cambiamenti; sicuramente farà centro con i giovani abituati a destreggiarsi con successo tra telefonini e tablet, meno molto meno nei più "meno giovani" decisamente più in difficoltà e in genere più restii ai cambiamenti.

Promosso in sicurezza

Tra i meriti di Windows 8 sicuramente l'aspetto della sicurezza, ambito dove tradizionalmente Microsoft non ha mai brillato particolarmente; ora finalmente anche l'aspetto della sicurezza trova giusta attenzione con alcune soluzioni particolarmente attese ed apprezzate dai professionisti della sicurezza; ogni app e/o programma gira su un ambiente protetto e chiuso (sand-box) rendendo difficile il proliferare di malware e virus, e l' ulteriore miglioramento della tecnologia ASLR che aveva debuttato in Vista e che era stata ulteriormente migliorata ed applicata in Windows 7; in sostanza le aree di memoria in cui vengono caricati i programmi non sono più fissi ma variano in modo casuale, complicando di molto la vita ad hacker e simili.
Queste due migliorie segnano decisamente un punto a favore di Microsoft verso l' agognato riconoscimento di sistema sicuro, troppe volte fallito.

Conclusioni

In definitiva il nostro primo giudizio su Windows 8 è sicuramente positivo, anche se permangono delle perplessità di fondo; non siamo così convinti che il "mondo sia pronto"; la nostra sensazione è che tanti non rinunceranno facilmente a proprio mondo di finestre... sul desktop, anche in windows 8

Le scorciatoie da ricordare

+ x aprire il menú start
+ c visualizzare/nascondere la charm bar
+ i
richiamare le impostazioni
+ e
accedere alle risorse del computer
+ r
aprire la riga di comando (esegui)
+ f
cercare i file
+ m
ridurre a icona la finestra
+
barra spaziatrice
cambiare il layout di tastiera
+u
richiamare il centro accessibilitá
+ins
avviare l'assistente vocale

Nota queste combinazioni di tasti sono valide anche nelle versioni successive di windows.

 

I consigli del Club

Il sito personale del nostro presidente.
La tua farmacia on-line
Il portale delle piante e dei fiori.
4 chiacchiere tra amici sul nostro sport preferito...